infoViaggio|viaggiare ai tempi di internet

VivaVoceinformazione da ascoltare


VivaVoce
Interviste a specialisti sulle singole destinazioni, in teleconferenza domanda e risposta con gli “chef” dei tour operators. Potrai seguire in diretta sul tuo computer le risposte alle domande e il giorno dopo scaricare il file mp3 della registrazione. Così puoi riascoltare quando vuoi i report e racconti di viaggio: ad esempio quando sei in auto o mentre fai una passeggiata. Trovi in qui le istruzioni per partecipare.___

_____________

Viaggiareinformazione da leggere


viaggiare
Articoli e approfondimenti su luoghi, villaggi consigliati, gli hotels più apprezzati dai clienti, le spiaggie più belle del mondo, i tour organizzati e il fai da te, gli itinerari scelti e consigliati da infoviaggio. Qui anche alcune proposte concrete di weekend o pacchetto di viaggio ad esempio a condizioni particolari concesse ad infoviaggio.it. Se cerchi uno spunto per partire, qualcosa, di sicuro, lo trovi!

_____________

Tutorialcome prenotare su internet

tutorial

Tra non molto su infoviaggio.it saranno disponibili dei tutorial che ti spiegano dettagliatamente come prenotare su internet voli, alberghi o pacchetti vacanza. E’ un metodo messo a punto in anni d’agenzia per trovare rapidamente e a colpo sicuro quello che cerchi e al miglior prezzo di mercato. Inoltre ti mostrerò come mettere le tue foto on line, come aprire un blog, come utilizzare senza rischio la carta di credito..

_____________


Agenzia
l’agenzia di viaggi on line

Area partenzePer i viaggi più complessi, che prevedono diverse tappe e voli, non potrai fare da tutto da solo. Qui hai a disposizione un’agente di viaggi esperto che ti organizza su misura tutto il viaggio. Particolarmente apprezzato per i viaggi di nozze e il servizio di Lista di Nozze on line, è più in generale la soluzione giusta per i viaggi su misura e per tutto quello che non sai, o non vuoi prenotare da solo on line.

_____________

Qual’è l’idea? Farti viaggiare di più!

_______________________________________________

E’ vero, adesso ci sono talmente tanti “modi” di viaggiare anche da casa…
Canali tematici, cd, riviste … ma, onestamente, tu ti ricordi i contenuti dell’ultimo speciale sui viaggi che hai visto in tv?
Quello che seguivi attentamente, con l’idea prima o poi di andarci a visitare quel paese ….

Non te lo ricordi ed è normale.
Le immagini erano fantastiche, e anche il commento e la musica, ma non si sono formati veri ricordi semplicemente perchè…. tu lì non c’eri.

Così come non puoi saziarti solo sfogliando un bel menù, non puoi creare ricordi guardando un documentario o leggendo una rivista.
Tant’è vero che poi nel tempo le foto le tieni, mentre le riviste alla fine le butti.

Succede perchè quando siamo in viaggio i nostri sensi magicamente si risvegliano.
Siamo talmente ricettivi che cambia la percezione del tempo e così due giorni sembrano una settimana, una settimana un mese e al ritorno chiedi a tutti cos’è successo in Italia mentre …
(Senonchè una settimana del solito trantran quasi non lascia traccia nella memoria e la risposta è più o meno … ” Ma niente. Si, insomma … le solite cose…..” )

Invece tu della tua settimana in viaggio ricordi tutto e infatti basta uno sguardo ad una foto per rivivere in un attimo impressioni e situazioni. Non so se hai notato: i disagi o le piccole disavventure nel tempo diventano la parte divertente dei nostri racconti, le storie che usiamo quando vogliamo prenderci in giro.

Poichè abbiamo sempre più bisogno di rivitalizzarci ed aprire ancora di più la nostra mente, viaggiare nel terzo millennio è non solo piacevole ma direi, per certi versi, indispensabile!

La globalizzazione in atto mi pare un ottimo esempio di quanto sia importante restare al passo coi tempi e coi linguaggi per comprendere cosa succede oltre i confini del proprio giardino orto. In altre parole un weekend a Berlino può essere più utile di un sabato dal commercialista per far fronte al futuro dei prossimi anni…

Perdipiù, se non ti fermi mai, prima o poi “fondi il motore” e sei costretto a fermarti.

Se all’improvviso ti becchi l’influenza, o un altro imprevisto interrompe il tuo moto perpetuo, quella è una piccola lampadina che si accende nella tua vita per segnalarti che qualcosa non va e quindi devi fermarti a controllare!

Chissà perchè se si accende una spia in auto andiamo subito in officina, mentre invece quando succede a noi, tendiamo a sottovalutare o ignorare quei segnali.

Quindi la mia “promessa coraggiosa” è: farti viaggiare di più.
E per viaggiare ti servono quattro cose: informazioni, servizi, tempo e soldi.

Informazioni e Tempo

Siamo talmente sommersi dalle informazioni che il vero problema è diventato selezionarle, tenerle aggiornate e sopratutto stabilire quali sono attendibili e quali no. Un problema di tempo.

Internet è un oceano troppo vasto da esplorare dopo cena e nemmeno vuoi passare il fine settimana a studiare guide di 500 pagine di cui poi utilizzi un paragrafo.
Il tempo è una risorsa troppo preziosa per sprecarlo cercando a casaccio.

L’ideale sarebbe una fonte affidabile, che ti dicesse subito tutto quello che veramente ti serve di sapere: viaggeresti meglio risparmiando tempo e soldi.
Viceversa quando non lo sai, e scegli magari solo in base al prezzo o ai sentito dire, hai buone possibilità di “toppare” la vacanza

Avere informazioni corrette è alla base di tutto e quindi il primo obiettivo è:

Darti informazioni “giuste” sul mondo e i diversi modi di viaggiarci dentro.

Quando partire per una certa meta, cosa visitare, in che quartiere di una città scegliere l’albergo, il clima, quanto fermarsi, quanto costa, come “sono” i paesi, che tipo di situazione e atmosfera c’è, le consuetudini locali, il carattere delle persone… ma anche quali operatori scegliere, come stabilire l’itinerario e i mezzi di trasporto e soprattutto come prenotare il tuo viaggio su internet.
Informazioni pratiche, pronte da usare per un weekend, un viaggio o una vacanza dalla viva voce di qualcuno che conosce molto bene i posti o che, magari, lì ci vive.

Mi piace paragonare la scelta di un viaggio a quella del menù al ristorante: a volte vuoi sperimentare “sapori nuovi” ma in altre occasioni magari scegli un piatto tradizionale.
Oppure: hai appena ordinato spaghetti al pomodoro quando vedi passare un vassoio di ostriche…
Forse è capitato anche a te 🙂

Non si può dire che una scelta sia oggettivamente migliore di un’altra: dipende dai tuoi gusti e soprattutto da cosa ti va di mangiare quel giorno.
Ma una cosa vale per tutti: non importa se in trattoria o al Grand Hotel, con le posate d’argento o su una foglia di banano: per mangiare bene devi fare prima la scelta giusta.
Se ci pensi bene, si naviga per ore proprio per capire questo: cosa scegliere dal menù!

L’ideale sarebbe parlare con lo chef, quello che i piatti li prepara, sei d’accordo?

Da questa idea di fondo nasce la proposta originale di infoviaggio.it e, credo, la prima di questo genere in Italia:

VivaVoce: Interviste a specialisti sulle singole destinazioni, tutorial e audio guide, domanda e risposta con gli “chef” dei tour operators. Potrai seguire in diretta sul tuo computer le risposte alle domande e il giorno dopo scaricare il file mp3 della registrazione. Così puoi riascoltare quando vuoi i report e racconti di viaggio: ad esempio quando sei in auto o mentre fai una passeggiata.

Soldi e Servizi

Internet sta cambiando il nostro mondo. L’ Unione Europea prevede che tra pochi anni saranno circa 200 milioni le persone che fanno acquisti on line.
Praticamente un terzo dei cittadini europei.

I settori più interessati sono quelli dei prodotti digitali, dove non serve nemmeno la spedizione, perchè si possono ricevere via email, in formato digitale appunto.
E il turismo è decisamente uno di quelli.

Già adesso quando acquisti un viaggio torni a casa con un foglio di carta.

Gli operatori ti mandano qualche gadget – borse, guide, etichette bagaglio, etc.. – proprio per renderlo più concreto, reale. Ma in effetti un viaggio diventa reale solo nel momento in cui tu parti e vai in quel … villaggio.

Se hai viaggiato di recente sai cosa intendo: i biglietti aerei cartacei, anche per voli di linea, da giugno 2008 sono “fuorilegge” : ora si possono emettere solo elettronici e quindi tutto si riduce ad un orario e ad un codice di numeri e lettere. Le compagnie low cost te lo inviano con un sms già da anni. Con lo stesso sistema già ora compri un biglietto al cinema o “addirittura” un biglietto del treno. (le FS italiane!)
Lo stesso si può dire dei documenti di un pacchetto preso da un tour operator : una convocazione in aeroporto ed un codice per l’assicurazione.

Parti con un foglio di carta, che, oltretutto, l’agenzia ha ricevuto via email ma ti ha stampato per darti almeno un promemoria, insomma qualcosa in mano. 😉

E’ evidente che quell’email avresti potuto riceverla tu magari dopo aver pagato con bonifico o carta di credito. Tutto in digitale. Per il futuro mi pare inevitabile che:

Le varie fasi di prenotazione di un viaggio saranno in breve tempo completamente digitali e on line, cioè si farà tutto solo su internet e dal proprio computer

Semmai ci saranno altri problemi, ad esempio come prenotare su internet in sicurezza senza incorrere in brutte sorprese o anche sapere, aspetto non secondario, come utilizzare gli strumenti “tecnologici” necessari.
E se hai più di trent’anni e non usi il computer abitualmente per lavoro potrebbe diventare un ostacolo insormontabile. Ma c’è una soluzione anche a questo…

 Viaggi & Internet

_______________________________________________

Nei prossimi anni, o magari anche solo mesi, i tour operator inizieranno a vendere on line direttamente al cliente finale i pacchetti vacanza. La versione ufficiale è che per loro è meglio passare tramite le agenzie. … Aspettiamo e vedremo.
Comunque anche sorvolando su questa ipotesi il discorso resta valido per i pacchetti last minute e per i voli low cost. I vari portali avranno sempre più offerte e tu ti troverai a dover decidere da solo quale pacchetto acquistare.

Infoviaggio.it con le interviste in teleconferenza ai “produttori” di pacchetti” ti sarà in tal senso utilissimo: sapendo già quali operatori e quali villaggi o alberghi sono “giusti” e quali no di sicuro puoi evitare di “toppare” il viaggio, cioè di scoprire in loco che la vacanza scelta non vale il prezzo pagato o non corrisponde a come te l’eri immaginata.

Anche i vari articoli scritti avranno lo stesso obiettivo già dichiarato e cioè darti le informazioni giuste.

Per i viaggi più complessi, che prevedono diversi tappe e voli, non potrai fare da tutto da solo. Ma in effetti sono certo che nemmeno vorrai rischiare il fai da te per un viaggio importante. Chi la sente tua moglie (o tuo marito) se per caso…

In questi casi ti consiglio di entrare in Agenzia dove puoi rivolgerti ad un’agente di viaggi esperto che ti organizza il tutto. E’ la sezione giusta se vuoi fare un viaggio su misura, fuori dai circuiti di massa che richiede la logistica e le competenze di un professionista.

Prima di lanciarti in soluzioni improvvistate, per favore, sentiamoci!
Non puoi acquisire decenni di esperienza in un fine settimana. Credimi.

In questo caso prenotare on line significa rivolgersi ad un interlocutore affidabile di cui ti puoi fidare.

Trovi inoltre una speciale sezione dedicata: “Nozze” in cui ti organizziamo su misura il tuo viaggio e gestiamo, sempre tutto on line, anche la LISTA NOZZE, l’unico sistema testato che ti garantisce di non ricevere in regalo il servizio di piatti, l’orologio a cucu o la classica cornice d’argento. 🙂

Tra non molto su infoviaggio.it saranno disponibili dei tutorial che ti spiegano questo.
Sto realizzando dei video in cui potrai seguire passo dopo passo come prenotarti le vacanze on line e molto di più.
Ad esempio come avere un tuo album di foto on line, come gestire un tuo blog personale – in cui magari scrivi i tuoi resoconti – , e, se ti va, anche come partecipare più attivamente alla comunità degli infonauti pubblicando su infoviaggio le tue “dritte”, i tuoi suggerimenti che altri potranno utilizzare in futuro.

Ricapitolando su infoviaggio hai a disposizione:

_______________________________________________

Informazioni : da ascoltare e da leggere sui paesi, le strutture e gli operatori.

Strumenti : tutorial per imparare a prenotare autonomanente i servizi su internet.

Servizi : un’agenzia on line per i viaggi che non puoi organizzare da solo.

Bene, mi pare tutto. E mi sembra anche inevitabile che viaggerai di più! 🙂

i miei più cordiali saluti

Federico Schiavoni